giovedì 15 giugno 2017

Gioco da viaggio fai da te #1

Buon giorno a tutti. Oggi qua è una giornata grigia, addirittura con la nebbia, ma non mi lamento, almeno è un po' fresca. 
Avete già fatto le valigie o le vacanze sono ancora lontane? se ancora siete in tempo volevo farvi vedere un giochino da viaggio facile e veloce da realizzare. E' piccolo quindi potete portarlo in auto, in aereo ecc.
I materiali per realizzarlo sono:
. Una scatolina di qualsiasi tipo: latta, cartoncino o plastica;
. Feltro o stoffe di diversi colori;
. Cordino o spago;
. Forbici;
. Calamite a bottone;
. Ago e filo per cucire;
. Graffette in metallo;
. Stecchini per spiedini;
. Colla a caldo.

 Iniziamo ritagliando sulla stoffa le sagome dei pesciolini come vedete qui sopra. Ne serviranno parecchi. Io ho fatto due pesciolini per colore.
Con ago e filo andiamo a cucirli inserendo all'interno una graffetta.



 Ora mettiamo la pistola della colla a caldo a scaldare. Prendiamo feltro o stoffa e realizziamo due cerchiolini grandi come la calamita. Prendiamo il cordino e lo attacchiamo ad un lato della calamita coprendo con il cerchietto di stoffa.


Ora fissiamo con la colla un estremità del cordino su un estremità del bastoncino. Arrotoliamo e fissiamo nuovamente con la colla. Ed ecco fatto la nostra canna da pesca. Tagliate la punta del bastoncino. Sia mai che in caso di perdita della partita venga usata come arma! :D


Ed ecco pronto la vostra pesca da viaggio. Economica e divertente. Se volete renderla più divertente da un lato di ogni pesce potete cucire un numero da uno a 5 oppure disegnatelo con un pennarello indelebile. Pescando i bambini cumuleranno punti e il gioco sarà ancora più avvincente!!


Buona giornata e al prossimo gioco!!!

sabato 27 maggio 2017

#Collaborazione con StickerKid!

Ben tornate! oggi voglio parlarvi di un prodotto così semplice ma così tanto, tanto utile. Sto parlando di Etichette. Chi ha bambini in età scolare sa che è un oggetto di primaria importanza. Dal primo giorno di scuola, ogni più piccolo oggetto di vostro figlio deve essere etichettato: righello, temperino quaderni, ogni singola matita e pennarello. Ma non solo, dobbiamo etichettare le felpe, giacche, scarpe e quant'altro.
Le classiche etichette che compriamo al supermercato, sono economiche e rapide ma effettivamente poco funzionali. Basti pensare ad un etichetta su un temperino o una matita, col calore e sudore della manina quasi subito inizierebbe a sbiadire la scritta, macchiare le manine e dopo un po' anche a staccarsi. Così per salvaguardare entrambi è utile un giro di scotch. Ma ora che ho scoperto Stickerkid basta inutili e lunghi giri di scotch.
Oggi vi presento Stickerkid. Un azienda Svizzera con la quale abbiamo iniziato questa collaborazione.
StickerKid è un azienda che produce etichette personalizzate da voi stessi per i vostri bambini. All'interno del sito infatti troverete, diverse tipologie di etichette. Basterà iscriversi inserendo i vostri dati per la spedizione e siete pronti per sbizzarrirvi.
Scegliete il tipo di etichetta in base alla vostra esigenza, poi potete scegliere la forma, il colore, il carattere della scritta e il suo colore. Addirittura potete mettere un piccolo logo tra i vari suggeriti o una mini fotografia caricata da voi. Più personalizzati di così!!

Cos' hanno di speciale le etichette di stickerkid? Tutto! ora vi mostro quello che ho ricevuto da StickerKid, il "Pacchetto scoperta", una sorte di mix riassuntivo dei loro articoli.
 La busta conteneva le istruzioni per l'applicazione delle etichette, con ottime immagini e facili spiegazioni.
Un pacchettino di etichette Termoadesive bambini. Queste etichette sono incredibili. Si dividono in varie tipologie:
Si applicano facilmente con il ferro da stiro su qualsiasi capo di abbigliamento. Sono resistenti sia alla lavatrice (45 lavaggi a ben 60°) e anche all' asciugatrice! sono realizzate con ottimo materiale e con tinte di prima scelta, totalmente anallergici e adatte alla pelle dei più piccoli. Ma la cosa più interessante oltre alla resistenza ai lavaggi è che, se per esempio avete attaccato un etichette su un capo che poi volete passare al fratellino, basterà riscaldare nuovamente l'etichetta coprendola con la carta da forno e potrete rimuoverla senza problemi.

 Queste invece sono le etichette da applicare ovunque vogliate: bicchieri, biberon, giocattoli, biciclette e quant'altro. Sono plastificate e quindi incredibilmete resistenti alla lavastoviglie, al microonde e persino al congelatore. Provate a farlo con le comuni etichette se ci riuscite: )
 Qua le mini etichette, di dimensioni perfette per stare sulle matite. Anche queste plastificate e quindi resistenti ad acqua e persino allo sterilizzatore.
Ne trovate diverse tipologie:
 E qua il pacchetto Braccialetti Anti smarrimento. Sono incredibili. Avete presente i braccialetti identificativi che danno in ospedale quando partorite, che l'unico modo per toglierli è tagliandoli? ecco proprio loro. Plastificati e con un adesivo ad un estremità per chiudere. Personalizzati nel colore nella scritta e nel logo. Resistono al sole, all'acqua e alla sabbia. Ideali per quando si va nei parchi di divertimento, in spiaggia o in un qualsiasi luogo particolarmente affollato.
 Ne trovate di tre tipologie diverse:

Ma StickerKid offre una varietà davvero incredibile di adesivi, ci sono anche gli Adesivi per camerette, le tag bag catarinfrangenti da attaccare allo zainetto, adesivi per le scarpe...insomma, non vi resta che provare!
Nel nostro sito e nella pagina facebook potrete trovare un banner con uno sconto personalizzato del 10% su un ordine. Caricate la vostra scelta nel carrello e inserite la parola GIRANDOLINA.
Un piccolo pensiero per voi! Buono shopping e buon weekend!!

giovedì 18 maggio 2017

Tris tappi di sughero.

Eccomi tornata con un giochino di riciclo. Come ormai saprete, mi piace realizzare qualcosa di nuovo da un vecchio oggetto. In questo periodo mi sono dedicata ai tappi di sughero, quelli a funghetto per l'esattezza.
Vedendo mio figlio giocarci creando una specie di squadra combattente, ho pensato di fare il classico gioco del tris. Così navigando in rete ho trovato degli spunti, ma alla fine lo spunto migliore è stata la fantasia del mio Nicola.
Per la festa del santo patrono di Montichiari ne ho realizzati una serie da vendere alla bancarella della scuola.
Qua sotto vi mostro un paio di gruppetti: Cavaliere contro drago è il mio preferito. Un pochino più laboriosi degli altri ma di buon effetto.
 Per fare il cavaliere ho utilizzato tappi di sughero a funghetto e un tappo della birra pitturato con dello smalto per unghie nero brillantinato...per la serie non si butta via niente e tutto si riusa. Ed ecco qua sotto le squadre al completo. 
I draghetti....
 ...contro i cavalieri. Chi vincerà la sfida?
 Per il draghetto è stato più laborioso, per creare le punte dalla testa alla coda, ho dovuto tagliare a rotelle i tappi e tagliarli poi in tanti triangolini attaccati con la colla a caldo. 
 Poi ci sono loro, conigli contro maialini. Per loro è stato più semplice, colori acrilici, una bella pitturata e...una bottiglia del latte.
 Già, proprio una bottiglia del latte, tagliata a triangolini e a gocce un po' allungate ho realizzato le orecchie, inserite nel tappo grazie ad un taglietto e rifinite con colore acrilico rosa e smalto per unghie rosa. Per la base del gioco invece ho utilizzato un quadrato di feltro dove ho disegnato una griglia di 9 caselle.
Ma con i tappi non si finisce di divertirsi e nemmeno con il riciclo. Al prossimo giochino. A presto!!!

mercoledì 12 aprile 2017

Tempere naturali


Ci siamo, domani iniziano le vacanze di Pasqua! Sperando nel bel tempo per poterci divertire all'aria aperta mi preparo comunque alla pioggia, non si sa mai. Un po' di alternative veloci e di buon effetto le ho sempre. E quella che vado a proporvi è una ricettina facile e veloce per intrattenere i vostri bimbi. Quest'anno ho sperimentato parecchio in fatto di impasti, colori e materiali vari tutti naturali. 
Piccolo avvertimento: la tempera naturale, essendo "naturale" fate attenzione a non conservarla per troppo tempo. Non ci sono conservanti o prodotti chimici, quindi dopo una settimana aprendo il barattolino sentirete una sgradevole puzza di acqua stagna. Mamme avvisate mezze salvate! Io solitamente la faccio e la consumo tutta al momento.

Andiamo con la ricetta. L'occorrente è semplicissimo:
Farina bianca 1 tazza,
Zucchero 1 cucchiaio
Sale un pizzico
Acqua 2 tazze
Colori alimentari gel o liquidi
Barattolini in vetro tipo omogeinizzati o marmellatine.

Versate gli ingredienti in un pentolino antiaderente e mescolate bene eliminando eventuali grumi. Accendete il fuoco tenendolo a fiamma bassa. Cuocete, mescolando sempre, sarà pronto quando si creerà una crema consistente. Versatela nei barattolini e in ognuno versate delle gocce di colorante e mescolate.
 Ed ecco le tempere naturali pronte per l'uso. Magari lasciatele raffreddare prima di utilizzarle. L'effetto è una sorte di tempera in gel. Non sporca i vestiti come le normali tempere ma attenzione perchè contiene comunque i colori alimentari che lasciano, se pur poco, il segno quindi proteggete sempre i vestitini. 
 Io ho utilizzato un pennello per ogni colore per evitare l'effetto "infinite sfumature di marrone". I fogli meravigliosamente dipinti, dovranno esser lasciati asciugare per benino e non sovrapponeteli o credetemi...meglio della colla a caldo!!
Questo è il risultato, un bel colore brillante dall'effetto trasparente. 
E ora...buon inizio delle vacanze di Pasqua!!!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...